Questo sito ha aggiornato la sua Privacy Policy. Invitiamo tutti gli utenti a prenderne visione. Questo sito utilizza cookie, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione cookie policy altrimenti chiudi.

Consiglio Nazionale delle Ricerche

Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri



por campania header

Misura: POR CAMPANIA FESR 2014/2020, Asse 1, O.S. 1.1 “Incremento dell’attività di innovazione delle imprese”

Tipo d’intervento: AVVISO PER IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE CAMPANE NELLA REALIZZAZIONE DI STUDI DI FATTIBILITÀ (FASE 1) E PROGETTI DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO (FASE 2) COERENTI CON LA RIS

Titolo: Tecnologie abilitanti per la sintesi eco-sostenibile di nuovi materiali per la restaurativa dentale - ABILTECH

Finalità: il progetto si pone come obiettivo principale quello di utilizzare di materiali di origine naturale come le argille cationiche e /o anioniche (layered double hydroxyde, LDH), per il rilascio controllato di molecole bioattive anche di origine naturale per la creazione di nuovi sistemi di rilascio “intelligenti” altamente biocompatibili ed ecosostenibili. Le attività sperimentali permetteranno di sviluppare un prototipo di nanocomposito per la restaurativa dentale da trasferire direttamente al processo industriale. In parti-colare, il materiale prodotto avrà caratteristiche chimico-fisiche e di bioattività migliorate rispetto ai materiali in commercio.

Risultati ottenuti: Il progetto “Tecnologie abilitanti per lo sviluppo eco-sostenibile di materiali innovativi per la restaurativa dentale – ABILTECH”, ha permesso di sviluppare un materiale composito da restauro innovativo, che rappresenta un significativo miglioramento delle prestazioni sia meccaniche che cliniche dei compositi universali attualmente sul mercato. In particolare, è stato dimostrato che le resine innovative progettate sono in grado di elicitare un buon effetto sia antibatterico che anti-biofilm oltre che indurre il differenziamento di elementi cellulari indifferenziati in senso “odontoblastic-like”.

Importo finanziato: € 936.500,00